Christian Zanzani | Angeli
16807
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-16807,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.2,vc_responsive
 

Angeli

“Gli ANGELI sono persone con elevata percezione di sè”

Gente che vive di avanguardie e che crede nella capacità di ogni uomo di realizzare cose straordinarie, lavorando duro e dando libero sfogo ai sogni. Sguardi estremisti, audaci, innovativi, in anticipo sulla storia e sulle conoscenze.
Gente che ride e che piange, sempre forte: mai a metà, né ambigua, forse sfuggente, ma mai velata. Che col cuore tiene le redini del cervello, che rischia, che tenta, che sfida.
Che gli scorre veloce, il sangue, nelle vene. Una sorta di sana pazzia.
Occhi che vivono di immagini acute, graffiate; quasi inquiete. Ma grandiose. Incrociare quegli sguardi ti tritura i sentimenti, ti genera deliri positivi. Dentro ci vedi passione, protesta, ribellione. E lirismo, tenerezza.
Possono rubarti l’anima, se glielo permetti. Soprattutto i bambini, con i loro spiriti nudi e i loro nodi a doppio cappio stretti all’infinito; i bambini con le conoscenze a priori e la forza dell’immaginazione che li spinge oltre, elevandoli dalla terra. La loro purezza disarma la vita, rendendola immortale, con un sigillo di dolcezza.
Sguardi che sono la doppiezza di essere rifugio e allo stesso tempo prigione.
Un processo mentale difficile, che sottintende il sacrificio degli schemi logori, della ragione e il recupero di una forte presa di coscienza di sé, per esprimere le contraddizioni dell’inconscio e il ricordo delle immagini che vivono in ognuno di noi.
Il loro segreto però ha un senso: è un equilibrio tra coraggio e paura. Follia e irrazionalità si, ci sono. Ma sullo sfondo, glaciale e ferma, c’è la ragione.

testi di Alessia Pieroni

Category
Photography
Tags
alessia pieroni, angeli, christian zanzani, esposizioni, femminicidio, fotografia, gate rimini, nott'arte, progetto, reportage, san marino